Corso Per Blogging Professionale E Scrittura Web

Percorso Formativo Corso Per Blogging Professionale E Scrittura Web
Descrizione Ambito Nel gergo di Internet, un blog (blɔɡ) è un particolare tipo di sito web in cui i contenuti vengono visualizzati in forma cronologica. In genere un blog è gestito da uno o più blogger che pubblicano, più o meno periodicamente, contenuti multimediali, in forma testuale o in forma di post, concetto assimilabile o avvicinabile ad un articolo di giornale. Nel 2001 è divenuto di moda anche in Italia, con la nascita dei primi servizi gratuiti dedicati alla gestione di blog; tra i più utilizzati: Blogger, AlterVista, wordpress.com, blogsome, Il Cannocchiale, Io Bloggo, Blogdrops, Noiblogger, Libero, LiveJournal, Windows Live Spaces, MySpace, Skyrock. Tra il 2002 e il 2007 i blog godono di un periodo di grande fortuna comunicativa, addirittura di sopravvalutazione perché ritenuti fortemente rivoluzionari dal punto di vista della comunicazione e dei rapporti sociali: Giuseppe Granieri addirittura parla di Generation blog (generazione blog) intitolando così un suo libro. Nel 2004 in Italia viene pubblicato il libro La notte dei blogger – la prima antologia dei nuovi narratori della rete (Lipperini) però è un caso isolato in quanto i post di blog trovano spazio quasi esclusivamente sul web e non vengono riproposti su prodotti cartacei. Tra il 2009 e il 2010 si avverte o comunque si teme una crisi dei blog, questo soprattutto a causa dell’immenso successo dei nuovi social network; anche se si ritiene che, soprattutto per quanto riguarda i blog tematici, i social network come Facebook e Twitter non siano adatti a rispondere all’esigenza del lettore dei blog in quanto certi tipi di post, caratterizzati da una particolare lunghezza, necessitano di un particolare formato di lettura. Il motivo per cui i blog si sono così diffusi è da ricercare in più fattori: dall’esibizione pubblica della propria vita privata alla creazione di testi complessi e specifici; alla base della diffusione c’è ad ogni modo la caratteristica della condivisione. Al momento ci sono più di 200 milioni di blog pubblici in essere.
Descrizione Figura Questa figura si occupa della progettazione e creazione di un blog. Creare un blog è un’operazione abbastanza semplice. La procedura più utilizzata consiste nella registrazione dell’utente-autore su siti specifici che automaticamente creano lo spazio virtuale usando impostazioni predefinite e pochi parametri di configurazione senza che sia necessario conoscere il linguaggio HTML. Questo comunque non è l’unico modo per creare un blog: l’utente può anche scrivere direttamente su pagine html statiche oppure personalizzare un Content Management System (CMS) creato per altri scopi.
Obiettivi di Apprendimento In questo corso scoprirai come definire un obiettivo professionale coerente
con le tue capacità e i tuoi valori, come sviluppare le capacità necessarie
a portare avanti un blog in modo efficace e come sfruttare le opportunità
che il web offre per farti a conoscere e trasformare la tua passione in un lavoro.
Livello di Complessita Operatore/Operatrice (Addetto)
Durata (in ore) 80
Prerequisiti d’ingresso Per svolgere questa professione sono necessarie curiosità, intelligenza, passione per internet, capacità di sintesi e di analisi. Non sono richieste invece specializzazioni particolari.
Anche giovani con una formazione umanistica o non direttamente collegata alle nuove tecnologie possono diventare veri specialisti di internet e conoscere ogni ambito della rete.
Contenuti Formativi Opportunità 2.0
• Cos`è un blog
• Il Business Model Canvas: i nove pilastri per uno sviluppo eccellente
del tuo progetto.
• BLOGGER o WORDPRESS?
• Principali pluguin di WordPress che faranno volare il tuo BLOG
• Come ridurre i rischi di insuccesso operando online
• Analog, Antilog e Leaps of faith del tuo progettoScrivere un BLOG
• La scrittura efficace
• La struttura di un blog
• Gli errori da evitare
Strategia di comunicazione:
• Come creare una base dati efficiente
• Il potere del video marketing in appoggio al tuo blog
• Strategia di social media per il tuo blog o Facebook o Linkedin o Twitter
• Posizionamento SEO del tuo Blog
• Come rentabilizzare i tuoi sforzi Analitica WEB
• Come analizzare i dati di visita del tuo blog (google analytic)
• Come capire se stiamo facendo bene il nostro lavoro
• Tempo medio di visita, percentuale di rimbalzo, visitatori e
visitatori unici
Modalità Valutazione Finale degli Apprendimenti La valutazione degli apprendimenti deve essere coerentemente strutturata in funzione delle competenze (conoscenze e capacità) che si vogliono rendere evidenti. I ruoli impegnati nella valutazione degli apprendimenti sono:
– un esperto dei contenuti formativi sviluppati all’interno del corso (individuato tra i docenti del percorso formativo);
– un esperto di progettazione formativa, di norma è colui che ha provveduto a progettare ed erogare il percorso formativo (può essere individuato in un rappresentante dell’agenzia formativa).La prova di valutazione potrà fare riferimento a due tipologie:
– prova teorica (test a risposta multipla, questionari di apprendimento, ecc.)
– prova tecnico-pratica (simulazioni, role playing, ecc.)
In funzione dei contenuti formativi sviluppati all’interno del percorso formativo dovrà strutturata la prova di valutazione finale.
Preliminarmente alla prova di valutazione vanno identificati gli indicatori da osservare e le loro modalità di messa in trasparenza in riferimento della prova valutazione.
E’ necessario altresì prevedere e indicare la durata della prova. Tale durata deve essere compresa in un range che va dalle 2 alle 5 ore in funzione della complessità della prova.
Attestazione finale Attestato di Frequenza con profitto
Fabbisogno Occupazionale Ma qual è la professione, o il settore, dove ci sono più possibilità lavorative? Sartori autore del Manuale “Inventalavoro” suggerisce tre direttrici: la prima è quella dei servizi alla persona: consulenti, life e diet coach, personal trainer e personal shopper, ovvero quelle figure in grado di semplificare la vita quotidiana. La seconda è legata alla green economy, con gli specialisti di eco-marketing o gli organizzatori di eventi a impatto zero. La terza, naturalmente, naviga sulla rete: blogger, citizen journalist, community manager, pr online, esperti di Seo (Search engine optimization), sono tutte figure in forte sviluppo, anche se non è da tutti farne la principale fonte di reddito. Secondo l’autore: spesso servono per integrare o per farsi conoscere, ma passo dopo passo, stringendo i denti, possono dare buone opportunità.
Note

 

Codici ISTAT correlati al percorso formativo

Codice Descrizione
3.1.2.3.0.3 web master