Corso per l’automazione ed i sistemi meccatronici

Percorso Formativo Corso Per L’Automazione Ed I Sistemi Meccatronici
Descrizione Ambito La meccatronica è un’evoluzione moderna dell’ingegneria meccanica e si dedica allo studio di sistemi meccanici intelligenti, in particolare tutti quei prodotti industriali definiti “smart” o appunto “intelligenti”. Il campo della meccatronica si estende oggi anche a molti prodotti tradizionali che cambiano radicalmente funzionalità attraverso l’uso di nuove tecnologie, di materiali innovativi, dell’automazione di sistemi intelligenti di produzione, gestione e controllo. Il tecnico meccatronico è un profilo estremamente particolare di recente affermazione e, al momento, non ancora riconosciuto ufficialmente, che deriverà in un prossimo futuro dall’unione di tre profili: il meccanico, tecnico autronico e autronico dieselista.
Descrizione Figura Il tecnico meccatronico progetta, installa o esegue manutenzione di macchine e di sistemi ad elevata integrazione meccanica ed elettronica. Può essere impiegato in numerosi ruoli e mansioni: – studio di fattibilità di un impianto industriale e conseguente progettazione; – gestione e miglioramento continuo dell’efficienza dell’impianto; – montaggio e assemblaggio dei vari componenti di una macchina; – manutenzione ordinaria e straordinaria di impianti e macchinari; – riconoscimento di anomalie o guasti della macchina; – individuazione sia delle aree di intervento di tipo elettrico/elettronico ed elettromeccanico sia della ricambistica. Se il tecnico meccatronico lavora in un’azienda produttrice e/o fornitrice di impianti ad alta tecnologia, ha il compito di: – sviluppare nuove proposte progettuali relativamente agli impianti, cercando di soddisfare criteri sia di tipo tecnico sia economico; – produrre la documentazione tecnica (es. manuali d’uso) avvalendosi di strumenti informatici per l’editoria elettronica con particolare attenzione agli aspetti comunicativi; – effettuare interventi di installazione e montaggio oltre a quelli di riparazione dei guasti più complessi. Se il tecnico meccatronico lavora all’interno di aziende manifatturiere che utilizzino impianti automatizzati si occupa invece esclusivamente della manutenzione delle macchine installate in azienda: nell’ipotesi di un guasto complesso, il tecnico meccatronico affida l’intervento al fornitore esterno conservando però il compito di verificare la qualità del lavoro effettuato. Il tecnico meccatronico ha contatti con il responsabile di stabilimento o di produzione, con i capi reparto e/o squadra, con gli addetti alle macchine produttive. Nel caso in cui lavori in un’azienda produttrice e/o fornitrice d’impianti, si relaziona anche con l’ufficio tecnico di progettazione e con i clienti. Nelle aziende manifatturiere invece, in caso di guasti complessi, deve rapportarsi con il fornitore esterno dell’impianto, per concordare le modalità ed i tempi dell’intervento di riparazione.
Obiettivi di Apprendimento Il corso si propone di formare una figura specifica che opera per realizzare, integrare, controllare macchine e sistemi automatici destinati ai più diversi tipi di produzione.
Livello di Complessita Tecnico
Durata (in ore) 120
Prerequisiti d’ingresso Giovani da 19 a 29 anni sulla base dell’analisi degli obiettivi di crescita professionale e delle potenzialità.
Titolo di Istruzione Secondaria Superiore e almeno 3 anni di esperienza nell’attività professionale di riferimento.Prefigurando la necessità d’interventi tempestivi in situazioni di stress, dovuto al fermo macchina, deve possedere buone capacità di diagnosi e di ascolto, buone strategie comunicative e doti di flessibilità, adeguata sia ai diversi contesti sia ai diversi interlocutori.
Contenuti Formativi AREA MECCANICA
– Meccanica
– Tecnologia dei materiali
– Progettazione industriale e cad-cam
– Tecnologie e macchine di lavorazione
– Misure meccaniche ed elettroniche, sensoristica
– Meccatronica applicata e casi di studioAREA ELETTRONICA
– Elettronica ed elettrotecnica
– Reti, bus di campo e sistemi elettronici
– Attuatori elettrici, pneumatici ed oleodinamici
– Sistemi di controllo ed automazione industriale
– Programmazione dei sistemi di automazione industriale
– Robotica industriale

AREA COLLAUDO E MANUTENZIONE
– Normative tecniche e di sicurezza
– Affidabilità e diagnostica
– Installazione e collaudo
– Manutenzione

Modalità Valutazione Finale degli Apprendimenti La valutazione degli apprendimenti deve essere coerentemente strutturata in funzione delle competenze (conoscenze e capacità) che si vogliono rendere evidenti. I ruoli impegnati nella valutazione degli apprendimenti sono:
– un esperto dei contenuti formativi sviluppati all’interno del corso (individuato tra i docenti del percorso formativo);
– un esperto di progettazione formativa, di norma è colui che ha provveduto a progettare ed erogare il percorso formativo (può essere individuato in un rappresentante dell’agenzia formativa).La prova di valutazione potrà fare riferimento a due tipologie:
– prova teorica (test a risposta multipla, questionari di apprendimento, ecc.)
– prova tecnico-pratica (simulazioni, role playing, ecc.)
In funzione dei contenuti formativi sviluppati all’interno del percorso formativo dovrà strutturata la prova di valutazione finale.
Preliminarmente alla prova di valutazione vanno identificati gli indicatori da osservare e le loro modalità di messa in trasparenza in riferimento della prova valutazione.
E’ necessario altresì prevedere e indicare la durata della prova. Tale durata deve essere compresa in un range che va dalle 2 alle 5 ore in funzione della complessità della prova.
Attestazione finale Attestato di Frequenza con profitto
Fabbisogno Occupazionale Il tecnico meccatronico può prefigurare la possibilità di diventare o il responsabile dell’ufficio tecnico o il responsabile di produzione in aziende meccaniche e di robotica, comunque ad alto contenuto tecnologico. E’ una figura professionale relativamente nuova, strategica per le aziende del settore, dal momento che integra, in termini di competenze, meccanica ed elettronica. E’ quindi ancora un ruolo ricoperto da pochi e spesso da giovani, con una formazione specialistica (Fonte: ISFOL).
Note Riferimento Repertorio delle Professioni della regione Toscana “Esperto di sistemi automatizzati di fabbricazione”

 

Codici ISTAT correlati al percorso formativo

Codice Descrizione
3.1.3.1.0.1 perito meccanico
3.1.3.4.0.2 perito elettronico